Per Natale regala il Parmigiano dell’UVI!

02-11-2017

Il Natale si sta avvicinando e noi vogliamo proporvi un modo per renderlo ancora più “buono”: anche quest’anno potrete regalare il PARMIGIANO DELL’UVI.
Grazie a questa iniziativa UVI raccoglie i fondi necessari per sostenere i progetti e le attività che l’Associazione promuove a sostegno dei minori in difficoltà, per riaccendere in loro la speranza in una vita migliore.
Un centinaio di volontari attivi seguono circa 200 minori in vari ambiti:
• nelle comunità dei Martinitt e delle Stelline, del CAF, dell’Istituto Padre Rondini e di Tutti per Uno, dove in accordo con gli educatori seguono i ragazzi nelle necessità della vita quotidiana;
• nelle scuole, dove sono un sostegno essenziale là dove il pubblico non arriva per aiutarli nell’apprendimento e nell’educazione emotiva;
• nell’accompagnamento necessario a terapie di sostegno o alla pratica dello sport;
• nei due Spazio Bimbi di via Paravia e di via Salvioni, dedicati ai bambini stranieri esclusi, per le ragioni più diverse, dalla scuola materna. Scopo del progetto è permettere a questi bambini di seguire un percorso di integrazione e di apprendimento della lingua e della cultura italiane, facilitando così il loro successivo inserimento nella scuola dell’obbligo;
• nel progetto MUSI-CANTO di educazione musicale e pratica, un percorso alternativo a rimo di musica di socializzazione e integrazione.
Come tutte le attività anche le nostre comportano dei costi e necessitano
di investimenti, non solo affettivi.
IL PARMIGIANO DELL’UVI, in confezione da 1 kg, è un modo concreto per aiutarci.
Il costo è di 25 euro a confezione;

dovrà essere ordinato e pagato entro il 30 novembre con bonifico bancario
IBAN: : IT16D0311101604000000023194 intestato a UVI.
Le confezioni potranno essere ritirate presso la sede UVI in Via Sant’Antonio 5 a Milano a partire dal 14 dicembre.
Per ordini superiori a 20 kg è prevista la consegna a domicilio.

Grazie di cuore per il sostegno!

Un ringraziamento particolare all’Azienda Agricola Valserena di Gainago (PR)
che ci sostiene in questa iniziativa.